Benvenuti nella realtà quotidiana del provider Ecm

Proprio nell’ultimo incontro organizzato da Federcongressi a Roma, uno dei punti sollevati è stato quello relativo all’atteggiamento dei partecipanti che spesso ignorano (o fanno finta di non conoscere?) le regole più elementari dell’Ecm.

Vi riporto di seguito un episodio appena accaduto che si commenta da solo:

(A SEGUITO DELLA RICHIESTA DELL’ATTESTATO ECM, PREVIA VERIFICA, INVIAMO ALLA PARTECIPANTE QUESTA MAIL)

Gent.le Dott.ssa XXXXXXX,
In merito alla sua richiesta, mi spiace doverle comunicare che, a seguito della verifica del test di fine evento, non ha maturato un sufficiente numero di risposte esatte per l’ottenimento dei crediti Ecm. Restando a sua disposizione per qualsiasi chiarimento, porgo distinti saluti.

(RICEVIAMO DALLA PARTECIPANTE QUESTA MAIL DI RISPOSTA)

“E’ la prima volta in vita mia che sento che i crediti non vengono assegnati perchè non è stato raggiunto un numero sufficiente di risposte. Comunque desidero avere una copia dei miei quiz e una copia delle risposte esatte , precisando di averli compilati insieme ad altri colleghi. Si precisa che la sottoscritta si metterà in contatto con gli organi competenti per il rilascio dei suddetti crediti”.

Chiaramente invieremo alla partecipante tutta la documentazione richiesta e attenderemo fiduciosi che gliorgani competenti (?) ci contattino quanto prima…..

 

Annunci

4 pensieri su “Benvenuti nella realtà quotidiana del provider Ecm

  1. E’ successo anche a noi, il professionista non solo non aveva frequentato il monte ore totali ma aveva errato numerose domande. Beh è stata dura ha voluto copie di tutti i documenti, minacciato mari e monti in termini di ritorsioni, pero’ poi non è successo nulla!!
    Ma di cose così o simili ne accadono almeno 10 ogni evento. la categoria va formata proprio sul sistema ECM che peraltro è stato fatto per loro!

  2. Cara Maria Cristina, avendo vissuto l’Ecm dai suoi inizi non avevo dubbi sul fatto che il nostro non fosse un caso isolato. Ma l’amarezza di fronte a tanta arroganza resta. Grazie per la tua testimonianza.

  3. Mi aggiungo alla “statistica”, confermandovi che molti restano sorpresi di non aver maturato il diritto ai crediti per non aver superato il test di apprendimento. Noi ci sforziamo anche di predisporre un foglio – che viene consegnato insieme al KIT con i test – contenente le istruzioni per ottenere i crediti, ma se l’informativa non viene letta a poco serve…Oltre a questo, quando i partecipanti escono con larghissimo anticipo, millantando le scuse più svariate (treni inesistenti dopo una certa ora, la bisnonna molto grave da assistere, un invasione di cavallette in casa…!!) manifestano sempre grave disappunto quando sottolineiamo “dottore, deduco che a lei non interessino i crediti?”
    Sull’arroganza di molti partecipanti ai corsi ECM penso che solo la filosofia possa aiutarci!!
    Buon lavoro a tutti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...