Le frustrazioni dei Provider

L’esordio è sempre lo stesso. Non si chiama il Provider per sapere se si è superato il test, ma solo per sapere come mai non si sono ancora ricevuti i crediti Ecm.

La reazione è sempre incredula e così si passa il tempo a scansionare e trasmettere la documentazione del mancato superamento del test a “professionisti” indignati che più volte affermano: “una cosa del genere non mi è mai capitata!!.

Assodato che le domande sono mediamente abbordabili, le alternative possibili di fronte a questo inusitato (per loro) accadimento sono: o hanno avuto un crollo improvviso delle conoscenze o forse ci sono provider (con la “p” minuscola) che non sempre fanno il loro lavoro in modo corretto.

A voi la scelta…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...